Villasimius, la spiaggia di Is Traias di nuovo "libera"

Le alghe non ci sono più. La spiaggia di Is Traias a Villasimius è di nuovo pronta ad accogliere i turisti. Non è una di quelle spiagge famose come per esempio una “Simius” o “Porto giunco”. Non per questo però meno bella e amata soprattutto dagli abitanti di Villasimius e da chi l’ha scoperta e frequentata.

Nell’inverno del 2013 alcune mareggiate avevano letteralmente costruito una muraglia di Posidonia occupando la totalità dell’arenile rendendolo impraticabile. Un fenomeno che, anche a detta dei più anziani, in quella cala non si era mai verificato con tale imponenza.

A nulla sono valse le “preghiere” dei villasimiesi e dei gestori del piccolo chiosco adiacente che intravedeva il profilarsi di una stagione nera come il colore delle alghe.

Non è servito neanche un tentativo di ripristino dell’arenile tentato dall’uomo con mezzi artificiali come ruspe o pale. Tentativo fallito non solo a causa della grande quantità di Posidonia ma anche di alcune limitazioni imposte dalle normative sullo smaltimento e il deposito dell’alga stessa.

A vedere la spiaggia in questi giorni però sembrerebbe che finalmente la natura abbia deciso di dare nuovamente luce alla caletta anche se il condizionale in questi casi è sempre d’obbligo: la Posidonia potrebbe non essere stata portata a una distanza sufficiente dalle maree e c’è sempre il rischio che altre mareggiate la depositino nuovamente sull’arenile.

Cerca