Soft Air, undici squadre da tutta Italia in "guerra" a Gerolimo

 

 

 

 

 

 

Da Saronno, da Badalucco, da Monterontondo. Sono arrivati da diverse regioni italiane – oltreché da tutta l’isola –  per partecipare alla simulazione non competitiva di Soft Air organizzata nelle montagne di San Vito lo scorso 18, 19 e 20 ottobre dai S.A.S., l’Asd soft air del Sarrabus.

E così la gara  (combat game) denominata La Mano Nera ha visto scendere in campo nella splendida località di Gerolimo 11 gruppi per un totale di 60 partecipanti tra incursori (12 ) e i “cattivi”.

Soddisfatto il presidente dell’Asd Soft Air Sarrabus: “C’è stata – ha sottolineato Daniele Battaglia – una ottima risposta da parte della gente che ha avuto l’opportunità di vedere molte facce nuove e di poter transitare anche nel campo in tutta sicurezza”.

L’evento è stato organizzato anche grazie alla collaborazione della giunta comunale di San Vito. Molto soddisfatti anche i partecipanti che hanno potuto apprezzare la bellezza del territorio.

Tutte le associazioni al termine de La Mano Nera hanno pranzato assieme presso lo sponsor principale della manifestazione, il ristorante il Falconiere.

Adesso si pensa ai prossimi appuntamenti: “A breve – ha aggiunto Battaglia – in programma ci sono solo allenamenti ma puntiamo a dare un carattere annuale a questo evento in modo tale che diventi sempre più importante all’interno del panorama del soft air italiano. Ovviamente auspichiamo la collaborazione anche della giunte comunali degli altri paesi per spostarci di volta in volta nei diversi territori sarrabesi”.

Cerca