Sant’Efisio: la festa in onore del santo spegne 358 candeline

 

C’è chi sta contando i giorni e chi pensa che faccia primavera: parliamo della più amata festa religiosa che Cagliari conosca, quella dedicata a Sant’Efisio. Quest’anno la Sardegna intera e la marea di turisti che arrivano da ogni angolo di mondo festeggeranno per la 358 sima volta il Santo in un evento che, lo sappiamo bene, è un mix perfetto di folklore, religiosità, tradizione e colore.

I festeggiamenti e le processioni si terranno dal 1 al 4 maggio secondo una scaletta ben organizzata.

Giovedì 1 maggio. Il santo partirà alle 12,00 dalla Chiesa di Sant’Efisio, dopo la celebrazione della messa, per mostrarsi di lì a qualche minuto a tutti i fedeli. In piazza del Carmine alle 18,00 si terrà la Festa delle Tradizioni con tanto di gruppi folkloristici (ce ne saranno 24), Tenores di Bitti e Oniferi e ballerini isolani.

Venerdì 2 maggio. Dopo la messa delle ore 8,00 è prevista la partenza per Villa San Pietro con tanto di processione.  Per le 18,00 è prevista invece la celebrazione della Santa Messa prima della partenza del Santo alla volta di Nora.

Domenica 3 maggio. Dopo una messa mattutina, alle 18,30 il simulacro verrà condotto in processione lungo il percorso che porta agli scavi di Nora per poi rientrare alla spiaggia.

Lunedì 4 maggio. Dopo la messa delle 8,00 si partirà verso Cagliari. L’arrivo è previsto per le 22,30 circa, in un’atmosfera mistica, suggestiva e certamente più rilassata.

PERCORSO

Cerca