Quanto tutto era sotto casa: i mercati e il porto

 

Ci sono mostre che mettono in vetrina l’anima di una città: quella promossa dai Musei Civici e intitolata “Quanto tutto era sotto casa”, fa parte di questo gruppo. La mostra divisa in tre tappe fondamentali parla di Cagliari e della sua attitudine commerciale, da sempre più o meno spiccata. Si parla di botteghe, empori, sartorie, mercati e attività commerciali grazie all’esposizione di numerosi documenti conservati nell’Archivio Storico comunale e grazie soprattutto a tutte le testimonianze che i cittadini vorranno mettere in mostra.

Una vera e propria avventura partecipativa, durante la quale, grazie a foto, oggetti, documenti e materiale di vario genere si potrà ricostruire la vecchia città che i nostri nonni hanno conosciuto, quella frenetica e in costante movimento degli anni che andavano dalla metà del XIX secolo alla metà del XX secolo.

La prima tappa intitolata “Il nuovo volto della città borghese” è stata inaugurata con un certo successo il 14 marzo 2014, nel Sottopiano Palazzo Civico. La si può visitare tutti i giorni dalle 9.00 alle 20.00.

Per la seconda tappa di questo iter di riscoperta cittadina ci sarà da aspettare il 15 maggio 2014: in mostra il mondo dei mercati, del porto e delle manifatture cittadine. Per alcuni sarà un vero e proprio tuffo nel passato, per altri la mostra consentirà di vedere Cagliari così come non la si era mai immaginata.

L’ingresso è gratuito e l’evento da non perdere.

Cerca