Primo viaggio col bus urbano Muravera-Porto Corallo: comodo e funzionale

Il capolinea è di fronte al cimitero, nel piazzale antistante la nuova chiesa di Muravera. E’ quasi mezzogiorno, l’autobus sta per fare la sua terza corsa, da Muravera sino a Porto Corallo. L’autista è Mario Sestu, sanvitese. Una volta a bordo paghiamo il biglietto, costo 1 euro, e partiamo. Non ci sono altri passeggeri, è il primo giorno e signor Mario ci dice che nessuno ancora è salito però “tutti guardavano con curiosità mentre passavo”.

La scritta sull’autobus è bella grande: tratta urbana Muravera – Villaputzu – Porto Corallo.In dieci minuti attraversiamo il centro abitato di Muravera. Le fermate non sono ancora segnalate. Alcune sono le stesse dell’Arst, poi c’è la Piazza Europa e – novità importante – Ospedale e Poliambulatori. L’autobus infatti percorre Viale Rinascita e poi sbuca di nuova sulla statale nell’incrocio in via San Leonardo. Viceversa per il ritorno.

Un servizio pensato per gli utenti del San Marcellino e dei poliambulatori. Entriamo a Villaputzu. Qui la tratta è già collaudata, anche se solo nel pomeriggio: da cinque anni lo stesso autobus collega durante l’estate il centro abitato con Porto Corallo. Con numeri che iniziano ad essere importanti: a luglio la media dei biglietti staccati è stata di circa 50 biglietti a pomeriggio. Adesso orari e frequenze cambiano. In meglio. Subito dopo Villaputzu c’è la tappa a Santa Maria. Poi via, sino all’ultima villetta di Porto Corallo. Tempo totale di percorrenza: 45 minuti. Con una frequenza di due ore ma che potrebbe abbassarsi ad 1 ora.

Alle 13 in punto si riparte. Altri 45 minuti (42 per la precisione, strada libera e ancora nessun passeggero) e siamo di nuovo al capolinea di Muravera. L’autobus è comodo, rifinito. Da trenta posti. Gli autisti sono due. Oltre a Mario c’è Pierpaolo Fois, muraverese. A fine serata Pierpaolo sottolinea come “è vero, ancora a Muravera non è salito il primo passeggero, ma da Porto Corallo quattro turisti hanno pagato il biglietto per raggiungere, appunto, Muravera. Volevano cenare fuori. Alle 22 risalgono per il viaggio di rientro”.

Nei prossimi giorni dovrebbero sistemare i cartelli indicativi, fermate e orari. L’autobus viaggia tutti i giorni – domenica compresa –  per il momento sino al 15 settembre. Dalle 7 del mattino alle 23. Poi dovrebbe continuare durante la stagione scolastica. Arrivando sino a Castiadas e Villasimius. Con il possibile coinvolgimento di San Vito e del Gerrei. Per il momento, però, il servizio – utile e professionale – riguarda soltanto i Comuni di Muravera e Villaputzu.

Cerca