La Sardegna raccontata dai pastori: Capo e Croce

 

Se credi che la Sardegna sia anche e soprattutto pastorizia, questo film davvero non te lo devi perdere. A girarlo, con una dedizione sorprendente, con costanza e passione lunga tre anni ci ha pensato Marco Antonio Pani e Paolo Carboni, e la protagonista è la Sardegna dei pastori della quale si è parlato tanto, della quale si continua a parlare, ma che davvero conoscono in pochi. Ecco un’occasione per stringere amicizia.

“Capo e Croce, le ragioni dei pastori” è a mezza strada fra il lungometraggio e il documentario, parla di protesta del Movimento dei Pastori Sardi e mette in luce le problematiche che l’isola davvero non riesce a risolvere. L’avventura ha preso avvio nel luglio 2010  e con un lavoro lento ma costante è riuscita a portare lo spettatore nel mondo delle campagne, quelle fuori dalle guide turistiche, di chi lavora e di chi lotta per vivere.

I pastori in questo film documentario si raccontano e hanno l’occasione, come il titolo preannuncia, di raccontare le proprie ragioni, la propria vita e un po’ di sé stessi: delle volte lo fanno a parole, delle volte bastano gli sguardi.

In proiezione al Cineworld di Cagliari fino al 4 dicembre, per saperne qualcosa di più puoi dare uno sguardo al trailer o al sito www.capoecroce.com

Cerca