Il Principato di Monaco ospita i ragazzi speciali

In questi giorni, fino al 29 marzo nel principato di Monaco si svolge il “meeting de natation princesse Charlene Monaco March 2014”, i giochi internazionali di nuoto nel torneo che prendono il nome dalla principessa Charlene Wittstock, appunto ex campionessa di nuoto.

Anche otto ragazzi sardi sono stati convocati per gareggiare e porteranno in alto il nome della Sardegna e della squadra Olimpia Onlus, Olimpia Cagliari e Olimpia Sarrabus, fortemente voluta dalla Special Olympics Monaco come riconoscimento per l’attività quasi ventennale con i ragazzi speciali. Gli atleti sono guidati dal presidente della Polisportiva Olimpia Onlus e Responsabile regionale del settore Sport Disabili MSP Coni Carlo Mascia, dal tecnico Nadia Massaiu e dal tecnico federale di nuoto Marco Nibbio.

Gli atleti convocati arrivano da diversi paesi: Alessia Arenzulli e Claudia Boi di Muravera, Davide Fanzecco di Quartu Sant’Elena, Mauro Batzella e Francesca Murgia di Villacidro, Alessandro Pinna di Portoscuso, Simone Cinus di Teulada e Marica Salis di Sant’Antioco.

I giovani atleti avranno anche l’onore di incontrare la principessa Charlene, che riceverà dalle loro mani i doni del comune di Quartu, di Muravera e del Consiglio regionale.

L’orgoglio e l’entusiasmo dell’Olimpia Onlus è un’ulteriore conferma di quanto sport e sociale formino un’accoppiata vincente, portando grandi risultati e grande soddisfazione.

Cerca