I Carroz chiamano il Sarrabus

Fervono i preparativi a Villaputzu per il grande evento che dà il via alla stagione estiva.

“Alla Corte dei Carroz” compie il suo secondo anno e la sede della Pro loco ospita tutti i preparativi.

Il presidente della Pro loco, Claudio Casula, dice: “Spesso per attività turistica ci limitiamo a pensare solo al ballo sardo, alle launeddas, al costume sardo che sono cose bellissime, ma abbiamo sempre omesso tanti anni di storia che ci riguardano da vicino”.

Gli fa eco Maria Grazia Sanna: “C’è tanto sangue del nostro popolo sotto quel castello, che in diverse occasioni ha cercato di ribellarsi ai nobili. Alla Corte dei Carroz non è solo un modo per attirare dei turisti, ma un modo per prendere coscienza del nostro passato, della nostra storia e della nostra cultura. C’è stato un lavoro molto lungo, abbiamo studiato i costumi per riprodurli alla perfezione e abbiamo infatti la certificazione della pinacoteca. Lo studio è cominciato dall’estate del 2012 e per questo ci teniamo tanto che costumi e accessori siano riprodotti al meglio, vogliamo riprodurre perfettamente uno spaccato di vita”.

Approfittando della risonanza dell’evento, il presidente Claudio Casula afferma: “La Pro loco di Villaputzu conta 260 tesserati impegnati in tante attività: i gruppi folk, il coro polifonico, Is Facciolas, i Trallaleras e I Balentos. Ma si sappia che la Pro loco non è solo per Villaputzu, è per tutto il Sarrabus. E non è solo per i tesserati ma per tutta la popolazione. Dobbiamo unirci e fare squadra per promuovere tutta la nostra zona che è bellissima. Per questo abbiamo organizzato anche un’ escursione per il 31 maggio, a cura dall’associazione Shardana Trekking e di Leonella Melis, guida ambientale escursionistica. Un’escursione ambientale e storica che si chiama infatti “Alla scoperta della Contea di Quirra”. Si visiterà il Castello ma non solo, anche quelli che furono i punti cruciali della zona e le Chiese, non solo quelle tuttora esistenti ma anche i ruderi. Puntiamo tutti a promuovere il territorio e a cercare di allungare il più possibile la stagione turistica, infatti abbiamo deciso che Sa Innenna si farà il 20 settembre. Proprio perché abbiamo un territorio enorme, speriamo che piano piano possa esserci una collaborazione tra paesi, vorremmo fare squadra con Muravera e San Vito, sarebbe una forza in più.”

Tante novità sul palinsesto ma non solo. Una ventata di nuovo è arrivata anche dal punto di vista comunicativo e dall’avvicinarsi ulteriormente alla popolazione del Sarrabus, da quando cioè anche la Pro loco è approdata su facebook per tenere costantemente aggiornati i compaesani (e non solo) sui nuovi progetti. A curare il profilo è Sonia Agus, fautrice del gruppo Is trallaleras Balentos, i gruppi dei bambini che cantano e recitano: “I bambini attraverso il teatro riproporranno uno spaccato di vita di Donna Violante, saranno due bei giorni di festa, tutto in piazza Marconi quest’anno. Il testo teatrale è preso dal libro di Lia Secci Piras “Quirra – Storia del castello e della Contessa Violante”. Stiamo anche preparando alcune coreografie di danza medievale con la compagnia La Carola. Gli eventi sono tanti: adesso aspettiamo la gente!”

E tra gli ultimi preparativi, proprio oggi, il gruppo teatrale dei Balentos è impegnato a Guspini per un importante concorso di recitazione in lingua sarda.

“Alla Corte dei Carroz” si svolgerà il 31 maggio e il 1 giugno.

Cerca