A Villasimius la Madonna del naufrago

C’è anche quest’anno il consueto appuntamento estivo tra la statua della Madonna del Naufrago, adagiata dal lontano 1979 nei fondali antistanti l’isola dei Cavoli a una decina di metri di profondità, e i suoi fedeli che con le loro preghiere rinnoveranno alla Santa la loro richiesta di protezione per tutti gli uomini che si troveranno alle prese con le numerose insidie e pericoli che il mare storicamente non lesina.

La sagra si è sempre svolta nel mese di luglio e ultimamente il periodo del mese prescelto è stato quello del fine settimana corrispondente alla terza domenica onde evitare la prima metà dello stesso mese che in Sardegna è tradizionalmente interessata da forti venti di maestrale: le condizioni meteo avverse infatti in alcune edizioni hanno messo a rischio o addirittura fatto saltare la tradizionale processione al mare con le imbarcazioni.

I festeggiamenti cominceranno sabato 19 luglio a partire dalle 19 con la santa messa e la processione via terra verso il porto partendo dalla chiesa del paese. Seguirà la tradizionale fiaccolata a mare delle piccole imbarcazioni e la degustazione del fritto misto di mare locale accompagnata dalle coreografie dei ballerini in costume sardo che si esibiranno nelle loro danze folkloristiche.

La domenica invece è il giorno dedicato alla già citata processione a mare che, dopo la santa messa, parte dal porto per raggiungere l’isola dei Cavoli dove, una volta raggiunto il punto in cui è posizionata la statua, i “Sub-Fedeli” si immergeranno per raggiungerla e depositare fiori e targhe con le loro preghiere.

I festeggiamenti si concluderanno la sera, sempre nella suggestiva cornice del porto turistico, con uno spettacolo musicale e i fuochi d’artificio.

Cerca